E’ possibile coniugare il business con la spiritualità per ritrovare il contatto con sé stessi?

Luglio 27, 2019 By 0 Commenti

 

 

Lavanda e spiritualità

 

E’ possibile coniugare il business con la spiritualità per ritrovare il contatto con sé stessi e generare fatturato?

Sembrano due aspetti in netto contrasto, lo so.

La nostra cultura ci porta inevitabilmente a pensare che un uomo, o una donna di business, debbano solo concentrarsi sulle loro attività e sul loro operato per generare soldi e fatturato (lo so… servono entrambi per vivere 🙂 ).

Tuttavia, essere spirituali non vuole dire credere necessariamente alla propria religione o ad un dio piuttosto che un altro…Essere spirituali vuol dire entrare in contatto con la propria anima che è libera e non ha costrizioni.

Per me significa non rinunciare al mio tempo, alle cose che mi piacciono e prendere tutto con più leggerezza.

Vuoi generare più fatturato, non avere problemi di soldi? Prova a concentrarti su te stesso, magari sul tuo respiro, per ritrovare calma. Lascia da parte l’agenda, la vita frenetica e tutto il resto che ti distrae dai tuoi obiettivi.

Se sei in contatto con la tua anima, se ti ascolti, tutto prende una visione diversa.

Come ha scritto Giada Carta nel suo blog

Coltivare con costanza la propria spiritualità è fondamentale per rimanere sereni, centrati e radicati qualunque cosa stia accadendo nelle nostre vite e nei nostri business: è una parte essenziale a cui prestare attenzione se desideri raggiungere il successo senza snaturarti, ma può essere difficilissimo farlo se non sai da dove iniziare, se hai dei pregiudizi verso la spiritualità o se vivi ad altissima velocità districandoti tra mille impegni ogni santo giorno.”

 

La spiritualità permette di entrare in sintonia con sé stessi affinché si realizzino i propri desideri per far svanire le paure. In breve solo quando trovi questo tuo potenziale nascosto puoi avere successo negli affari.

Chiaramente non dobbiamo soffermarci solo alle apparenze o ad un livello superficiale: bisogna “scavare” dentro sé stessi (noi stessi), trovare quell’energia che tutti possediamo ma che va canalizzata in determinati modi per raggiungere risultati.

Nella spiritualità c’è calma, purezza, chiarezza di visione, costanza nello sforzo, capacità di padroneggiare le situazioni senza paura o titubanza.

Questi aspetti, tradotti in termini lavorativi, portano a dei veri risultati. E’ inutile dannarsi se le cose non vanno come vorresti, i risultati non arrivano...ci vuole veramente tanta pazienza, costanza per raggiungere i propri obiettivi.

Io cosa uso per placare gli stadi emotivi molto forti?

La lavanda (a me particolarmente cara, ne ho parlato in questo articolo) per ritrovare calma e quiete. Ritrovare energia e focalizzarmi sui miei obiettivi, combattere lo stress, la debolezza, apatia e distendere i nervi, a ritrovare calma e pace interiore.

Una candela alla lavanda mi aiuta a ritrovare la giusta consapevolezza e mi aiuta a conciliare il business con la propria dimensione spirituale.

Spiritualità e business: secondo vi è davvero possibile coniugare questi due aspetti?

Esistono diversi fattori che portano a raggiungere il successo e la propria consapevolezza.

Se ti chiedessi: tu cosa fai per raggiungere il successo e mantenere “alta” la tua motivazione?

Se non riesci da solo o da sola, come posso aiutarti?

Se hai voglia di rispondermi, contattami, così ne parliamo insieme.