PROJECT MANAGER VS. ASSISTENTE VIRTUALE

Luglio 7, 2020 By 0 Commenti

 

PROJECT MANAGER VS. ASSISTENTE VIRTUALE: QUALE E’ LA RISORSA GIUSTA PER TE IN QUESTO MOMENTO?

 

Non c’è mai abbastanza tempo nell’arco giornata e sei stanco di “nuotare” tra le carte, i vari progetti e in compiti che ti allontanano da ciò su cui vuoi davvero lavorare.

Sai cosa devi fare, ma non riesci a capire come farlo accadere.

È tempo di decidere…hai bisogno di aiuto. Di una persona che TI aiuti.

Ma che tipo di contractor dovresti “assumere” per affrontare la montagna di lavoro che hai di fronte? Un project manager sarebbe la soluzione giusta o un assistente virtuale sarebbe più appropriato?

Project manager vs Assistente virtual

 

Project Manager vs. Virtual Assistant: qual è la differenza?

La differenza principale tra collaborare con un’assistente virtuale e una project manager ha a che fare con “chi detta cosa” e “per quanto tempo“.

 

Un’ assistente virtuale si unisce al tuo team per svolgere attività specifiche che decidi di delegare. Decidi tu l’area su cui lavora un’ AV e puoi gestire il lavoro attraverso qualsiasi procedura di controllo ricorrente che reputi interessante.

 

“Dal confronto si sviluppano le opinioni e dalla fiducia le collaborazioni positive”.

 

Un project manager è incaricato, invece, di gestire un progetto. Ciò significa che lavora a stretto contatto con te per sviluppare una sequenza temporale del progetto, risultati finali e un elenco di attività. Quindi, completa la supervisione del progetto. Il che, come sai, significa che ti daranno anche incarichi.

Quindi di che tipo di appaltatore hai bisogno? Di seguito sono riportati alcuni fattori da considerare prima di assumere.

Di chi hai davvero bisogno?

Potrebbe sembrare una domanda ovvia, ma considera quale tipo di aiuto avrebbe il maggiore impatto in base alla mole di lavoro che hai sulla scrivania.

Se la tua giornata è impantanata da attività ricorrenti, cose come post sui social media, “esplosioni” di e-mail, gestione dei programmi e blog, un’assistente virtuale è perfettamente preparata per prendersi cura di queste cose per darti più tempo e per concentrarti sul tuo business.

Lo so cosa stai pensando…: la tua segretaria può occuparsi perfettamente di queste cose ma c’è una differenza ancora più netta da tenere presente. La tua segretaria l’hai assunta a tempo determinato o indeterminato, le paghi ferie/ permessi/ TFR…un’assistente virtuale la paghi solo per l’arco di tempo (giornate o mesi) che decidi tu per una determinata attività. Anche se i rapporti continuativi e duraturi generano fiducia ed entusiasmo (almeno per me!).

Potresti avere bisogno di rivolgerti ad un project manager nel caso in cui tu abbia un’impresa gigantesca davanti a te, come: lanciare un nuovo prodotto o servizio, avviare un podcast, re-branding, ecc. E non puoi immaginare di affrontare qualcosa del genere mentre gestisci la tua attività…

Sii onesto con te stesso se ti piace avere il controllo o se preferisci che qualcun altro gestisca il quadro più ampio di un progetto.

Inizia con un test … per entrambi.

Assumere la persona sbagliata per uno di questi ruoli certamente rovinerà tutto e non otterrai l’aiuto di cui hai bisogno. Corri anche il rischio di pensare che l’idea di assumere un consulente esterno sia un errore e che dovresti continuare a gestire tutto perché nessun altro è bravo come te.

Facciamo in modo che ciò non accada!

Al fine di prevenire scontri di personalità e stile di lavoro, chiedi al tuo consulente (AV o PM) di iniziare un progetto più piccolo che permetta a entrambi di sperimentare se il rapporto di lavoro funziona.

La prova deve essere breve (generalmente un mese) e priva di pressione dei risultati finali: in questo modo saprai abbastanza rapidamente se la relazione funzionerà a lungo termine. Se è chiaro che questo non accadrà, non vorrai che il loro lavoro si protragga per settimane prima di poterti separare e scegliere un’altra assistente virtuale o un altro project manager.

Ora che ho chiarito alcuni i punti chiave per decidere quale tipo di contractor è giusto per te e la tua attività, non esitare a contattarmi per servizi di project manager e di segreteria virtuale.

Il mio punto di forza è che proprio questo!

Unisco l’esperienza di segretaria e assistente multilingue all’esperienza di Project Manager: essendo una Virtual Assistant certificata, ho gestito con successo migliaia di progetti da remoto, dalla fase di avvio fino alla reportistica finale.

Puoi leggere tu stesso il CASE STUDY di Officine Maccafferi che mi ha scelto come assistente marketing virtuale per gestire e rendere più efficiente il flusso di lavoro che porta alla creazione di contenuti destinati ai siti internet e ai canali social dell’azienda.

Cosa succede se decidi di collaborare con me?

Succederanno molte cose…ma tutte positive, non devi assolutamente preoccuparti 😉

  1. A livello strategico, potrai contare su una professionista che è motivata a raggiungere i tuoi obiettivi, migliorando l’efficienza dei diversi processi aziendali in cui è coinvolto.
  2. A livello economico, risparmierai molto denaro, perché potrai fare a meno di assumere un Web Marketing Manager fisso.
  3. Dal punto di vista organizzativo, collaborerai con una figura flessibile ed estremamente versatile, con competenze trasversali. Potrai risparmiare tempo e denaro affidandomi diverse mansioni, dalla gestione della contabilità e della segreteria all’aggiornamento del sito e delle pagine social.
Hai bisogno di un’assistente virtuale? CONTATTAMI